Nocerina poco cinica: il Formia pareggia in 10 uomini

Nocerina poco cinica nel recupero della dodicesima giornata contro il Formia. I molossi si fanno raggiungere nel finale di gara dai padroni di casa in inferiorità numerica. Non basta quindi il gran gol di Dammacco per ottenere il terzo successo esterno stagionale, pur confermando la serie di risultati positivi in trasferta.

La cronaca. Cavallaro è costretto a rinunciare ai vari Talamo, Diakité e Sorgente. Morero, Impagliazzo e Cuomo si accomodano in panca, con Donida centrale di retroguardia affiancato da Rizzo e Garofalo. In mediana, esordio dal 1′ per il giovane Petito. L’avanzamento di Katseris in prima linea lascia posto a Manoni sulla corsia esterna. Tante le assenze anche tra le fila del Formia, che rinuncia in un sol colpo a Chinappi, Gomez, Gargiulo, Fatati, Quirino e Antongiovanni.

Moduli speculari per le due formazioni, che non offrono grande spettacolo. Punge due volte il Formia nella prima mezz’ora, ma non trova il bersaglio grosso. Al 32′ Dammacco scocca una gran conclusione che s’insacca dove Capogna non può arrivare, portando in vantaggio i molossi e trovando il secondo gol di fila in quattro giorni. La reazione degli uomini di mister Amato – vecchia conoscenza del calcio campano – non trova mai sbocchi, neppure nel finale quando i padroni di casa reclamano un rigore per una spinta di Manoni in area.

Nella ripresa la musica non cambia, ma per i portieri non c’è molto da lavorare. Un tiro per parte – Ioio e Garofalo – è quanto annotato sul taccuino dei cronisti. Prima che Iorio guadagni la doccia anticipata per un colpo a palla lontana ai danni di Katseris. Potrebbe essere la svolta decisiva in favore della Nocerina, che però non sa chiudere la partita. E la punizione arriva puntuale a pochi minuti dal termine: fallo di mano in area rossonera, calcio di rigore e pareggio di Zonfrilli che sa tanto di beffa per i molossi.

Il tabellino

FORMIA (3-5-2): Capogna; Gorzelewski, Ioio (11’ st Gargiulo), Pirolozzi; Iorio, Tounkara (16’ st Lonardo), Del Prete, Di Vito, Romano; Zonfrilli, Longo (28’ st Durazzo). A disposizione: Trapani, Stornaiuolo, D’Aniello, Puzone, Cuomo J., Gentile. Allenatore: Amato.
NOCERINA (3-5-2): Volzone; Rizzo, Donida, Garofalo (45’ st Improta); Manoni (15’ st Impagliazzo), Petito (15’ st Cuomo E.), Donnarumma, Dammacco (34’ st Sandomenico), Vecchione; De Iulis, Katseris (28’ st Fois). A disposizione: Cappa, Morero, Pisani, Saporito. Allenatore: Cavallaro.
ARBITRO: Cutrufo (Catania). Assistenti: Gentile (Teramo) e Ruggiero (Brindisi).
RETI: 32’ pt Dammacco (N), 40’ st rig. Zonfrilli (F).
NOTE: Espulsi: nell’intervallo l’allenatore Amato (F); al 20’ st Iorio (F). Ammoniti: Rizzo (N), Di Vito (IF), Manoni (N), Iorio (IF), Cuomo (N). Angoli: 5-3. Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Lascia un commento